Cani e gatti considerati a tutti gli effetti componenti della famiglia.

Vota questo Articolo

E’ stato finalmente approvato da parte dell’aula della Camera l’articolo 16 della riforma del condominio degli edifici, dove il testo stabilisce che “le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”.


Comprensibile la soddisfazione di tutti gli amanti degli animali! Grazie a questa norma, che va ad integrare il codice civile in merito ai regolamenti condominiali colmando un vuoto legislativo in una materia in cui il contenzioso era in continuo aumento, le famiglie che vivono con 20 milioni di pets possono cantare vittoria. E grande soddisfazione è anche dell’ex ministro Michela Vittoria Brambilla per la deregulation condominiale per cani e gatti, un passo avanti nella tutela di quelli che ormai vengono considerati a tutti gli effetti componenti della famiglia.

Le prime considerazioni dell’ex ministro sono state le seguenti:

Un grande regalo per milioni di italiani che non rischieranno più di incorrere in assurdi divieti che limitano la loro libertà di possedere e detenere, comunque vivere serenamente con un animale domestico“.

“”Viene finalmente esclusa la possibilità di imporre al proprietario una limitazione che davvero non aveva alcuna ragione d’essere. A questo punto mi auguro un rapido passaggio in Senato, per trasformare il testo in legge. Lo considero un altro passo avanti a tutela dei milioni di cittadini che convivono con animali domestici e che d’ora in poi potranno farlo senza rischiare di incorrere in assurdi tentativi di limitare la loro libertà e la serena convivenza con quelli che sono ormai diventati, a tutti gli effetti, componenti della famiglia“.

Beh, un gran passo avanti per i nostri amici a 4 zampe e per tutti coloro che fino adesso hanno dovuto combattere contro quegli individui che contestavano la loro presenza nei condomini.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook