Cani di grossa taglia ammessi anche sui treni Italo.

Vota questo Articolo

A partire dallo scorso 25 luglio 2012 Trenitalia ha aperto le porte dei suoi treni Frecciarossa anche ai cani XXL ottenendo un incredibile successo che ha portato alla vendita di numerosi biglietti. Dal 2 novembre 2012 a fine gennaio 2013, anche sui convogli Italo potranno viaggiare, in via del tutto sperimentale, i cani con un peso superiore ai 10 chili, ad esclusione delle cosidette razze pericolose, in tutto 17.


E’ importante però che li si educhi “al viaggio” ed è proprio per questo che Italo formerà il proprio personale di bordo affinché facciano seguire ai proprietari dei cani le condizioni più adeguate per portare con sé il loro amico onde evitare spiacevoli polemiche con chi non ama la presenza di questo animale sul treno. I clienti di Italo potranno prendere visione attraverso internet dei posti occupati da passeggeri con animali, ed eventualmente prenotare in uno scompartimento diverso.

Il percorso del viaggiare sicuri (e contenti) con i cani al seguito era stato avviato da Michela Vittoria Brambilla quando era ministro del Turismo e in riferimento all’esperimento della nuova formula di Italo ha dichiarato:

C’è un atteggiamento di completa apertura e credo che migliorando le regole e le opportunità di coesistenza anche chi non è predisposto ad accettare la vicinanza di un animale finirà per considerarla la normalità“.

Per adesso gli orari di accoglienza sono limitati, cani a bordo solo dalle 10 alle 16. Si prenota con 24 ore di anticipo rispetto alla partenza attraverso il contact center Pronto Italo: 060708.
Il prezzo del biglietto del cane è pari al 30% dei biglietti Basic, Economy-Smart e Prima classe, mentre gli animali di piccola taglia, invece, viaggeranno gratis nell’ apposito trasportino. In ogni ambiente ci saranno spazi a disposizione, generalmente negli ultimi sei posti dell’ultima carrozza di seconda classe. A bordo verrà distribuita una borsa (I love dog) contenente un tappetino igienizzante, realizzato con polimeri superassorbenti e antiodore.

Ecco alcune importanti regole che i proprietari dovranno seguire per portare con sé il loro amico quadrupede:

  1. tenere al guinzaglio il proprio compagno di viaggio
  2. portare una museruola da far indossare nelle fasi di salita o discesa dal treno o su richiesta del personale
  3. esibire il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario.

Michela Vittoria Brambilla, fondatrice della Lega italiana per la difesa di animali e ambiente, è soprattutto impegnata nel raggiungere uno dei suoi obiettivi principali in tema di animalismo: la legge che introduce il divieto di allevare cani, gatti e primati destinati alla sperimentazione.

Mi unisco al suo impegno affinché certe atrocità abbiano fine.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook