Cura degli animali: tutto quello che c’è da sapere sui prodotti veterinari.

Vota questo Articolo

Prendersi cura degli animali, che siano essi di compagnia, selvatici o di allevamento, è un’attività che richiede uno sforzo costante ed informato. Esiste infatti un’ampia varietà di prodotti utilizzabili per la loro cura, prodotti che in linea teorica è possibile dividere in due grandi famiglie: quella dei farmaci veterinari e quella dei prodotti (o presidi) veterinari generici.


La differenza sostanziale tra le due famiglie consiste nelle modalità di utilizzo. I farmaci possono essere utilizzati su prescrizione di un veterinario: normalmente la legge italiana impone l’utilizzo di sostanze ad hoc per animali, ma in deroga, per gli animali di affezione (cani e gatti ad esempio) è anche possibile utilizzare farmaci “umani” per la cura di quelle patologie per le quali non esiste un corrispondente farmaco veterinario.

Esiste poi un altrettanto ampia gamma di prodotti veterinari che non richiedono prescrizioni mediche per essere utilizzati; variano da razza a razza, ma è possibile evidenziare delle tipologie comuni alla maggior parte degli animali.

Particolarmente diffusi sono gli anti parassitari, indicati soprattutto per gli animali di compagnia, i mangimi e gli integratori alimentari, vitaminici e ricostituenti (disponibili per tutte le razze). Per la bellezza degli animali di compagnia esistono shampoo e cosmetici veterinari.

Rientrano, infine, nell’ambito dei prodotti veterinari anche le “attrezzature” per animali, quali ad esempio i collari e le cucce.

L’utilizzo di prodotti che non siano farmaci è libero; tuttavia è sempre consigliabile un consulto con il farmacista o il rivenditore per evitare di acquistare prodotti non applicabili al particolare “paziente”, o non adatti alla sua taglia. Ad oggi, anche i prodotti veterinari possono essere acquistati in siti di parafarmacia veterinaria on line.

Infine, un aspetto fondamentale da verificare quando si parla di farmaci e prodotti per animali è la reale efficacia: per i farmaci essa è certificata dal Ministero della Salute. Per i prodotti esistono delle certificazioni internazionali che ne attestano solo la liceità, mentre per l’efficacia l’esperienza del rivenditore rimane la migliore fonte di accertamento.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook