Vota questo Articolo

L’astrofisica Margherita Hack, la scrittrice Susanna Tamaro, il cantante Red Canzian e poi biologi, filosofi e chef sono tra i 25 primi firmatari di un appello rivolto alla Provincia di Siena per fermare la caccia alla volpe in tana, caccia che è stata consentita dal 1° aprile per salvaguardare l’equilibrio tra le specie.

Caccia-alla-Volpe-in-Toscan


Ma sono in tanti a chiedersi come siano state censite le volpi per stabilire che siano in sovrannumero e soprattutto perché consentire una pratica così crudele in un periodo, questo della primavera/estate, in cui nascono le cucciolate e i piccoli vengono allattati. Immaginate il loro spavento nel vedere arrivare i cani da caccia dentro la loro tana una volta che mamma volpe è scappata.

Il dr. Carlo Scoccianti, responsabile del WWF regione Toscana, ha dichiarato:

In realtà il  motivo è quello di proteggere fagiani, lepri per poterli abbattere meglio, ad opera dei cacciatori. La volpe è un predatore che fa parte della nostra fauna selvatica, non c’è nessuna giustificazione scientifica per un suo controllo  e fra l’altro diventa un espediente per andare a caccia tutto l’anno.”

Sabato a Siena ci sarà una manifestazione degli animalisti davanti alla sede della Provincia, ma chissà che nel frattempo non arrivi quel gesto umano e nobile chiesto a gran voce dai firmatari dell’appello.

via | TG5


Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook oppure iscriviti ai nostri Feed

Metti “mi piace” alla nostra pagina facebook